Associazione Dilettantistica Pallacanestro Libertà 1993
Archivio News


A.P. LIBERTA’ 1993 - BENEVENTO

 

 

La stupiditÓ di chi offende gli arbitri quasi coetanei dei propri figli in campo.

 

&&&&&&&&&&

 

(Testo pubblicato da “Superbasket” e pare sia stato affisso all’ingresso di un campo, che si propone ad una lettura attenta specialmente dei genitori e ai parenti dei giocatori ma anche agli arbitri).

 

Caro papÓ, lo sai che quasi mi mettevo piangere dalla rabbia quando ti sei arrampicato sulla recinzione, urlando contro l’arbitro? Io non ti avevo mai visto cosý arrabbiato!

Forse sarÓ vero che lui (l’arbitro) ha sbagliato; ma quante volte io ho fatto degli errori senza che tu nŔ l’allenatore mi diceste niente…. Anche se ho perso la partita “per colpa dell’arbitro” come dici tu, mi sono divertito lo stesso.

Ho ancora molte gare da giocare e sono sicuro che se non griderai pi¨ l’arbitro sbaglierÓ di meno….PapÓ, capisci, io voglio solo giocare, ti prego, lasciamela questa gioia, non darmi suggerimenti che mi fanno solo innervosire: “tira”, “passaaaa”, “ fai falloooo”…..Mi hai sempre insegnato a rispettare tutti, anche l’arbitro e gli avversari, e ad esser sempre educato….

E se buttassero gi¨ me durante il gioco, quante parolacce diresti?

E se offendessero me, come reagiresti?

Un’altra cosa: papÓ, quando l’allenatore mi sostituisce o non mi fa giocare, non arrabbiarti, io mi diverto anche a vedere i miei amici stando seduto in panchina.

Siamo tanti ed Ŕ giusto far giocare tutti come dice anche l’allenatore.

Scusami papÓ ma non dire pi¨ alla mamma al ritorno dalla partita: “oggi ha vinto” o “oggi ha perso: dille solo che mi sono divertito tanto e basta.

E ascoltami papÓ: al termine della partita non venire nello spogliatoio per vedere se faccio bene la doccia o se so vestirmi. Che importanza ha se mi metto la maglietta storta? PapÓ, devo imparare da solo.

Stai sicuro che diventer˛ grande anche se avr˛ la maglietta rovesciata, non ti sembra?

E lascia portare a me il borsone: vedi c’Ŕ stampato il nome della mia societÓ e mi fa piacere far vedere a tutti che io gioco in questa squadra.

Non prendertela papÓ se ti ho detto queste cose, tu sai che ti voglio bene….

Adesso Ŕ giÓ tardi, devo correre al campo per l’allenamento.

Se arrivo tardi il mio allenatore non mi farÓ giocare la prossima volta….. Ciao!..